News

Ucraina, gli effetti sull'agricoltura

16/05/2022

La guerra in Ucraina affaccia rischi globali di una crisi senza precedenti, non solo per i disastri scaturiti dal conflitto, ma anche a livello agricolo mondiale e nazionale italiano.

Un aumento secco del grano tenero di 50 Euro/t al Matif di Parigi (borsa di riferimento per le materie prime agricole in Europa) – evidenzia Michele Zerbini, Soft Wheat & Flours Italy & Galliate Mill Purchasing Senior Manager di Barilla – aggiunti a un prezzo su un mercato già caro, con scorte molto basse e con consumi in aumento che, già nel 2020, avevano portato le scorte verso i minimi».

Secondo un’analisi di Coldiretti a livello mondiale il peso di Russia e Ucraina per prodotti agricoli, incluso il grano, è molto significativo, rappresenterebbero infatti quasi 1/3 del commercio mondiale di grano (29%) e il 19% delle forniture di mais per allevamento e 80% di olio di girasole.

Ucraina, gli effetti sull'agricoltura